io vivo in un mondo pieno di gente che finge di essere quella che non è, ma quando parlo con te sono come voglio essere

mercoledì 15 febbraio 2017

Nuvole

Ciao papà,
ho deciso di scriverti perchè devo dirti delle cose, tante cose, e siccome non sarà facile dirle ho deciso di farlo tramite lettera.
Ho dato un altro esame, è andato bene, me ne mancano altri quattro  più la tesi e poi finalmente avrai una figlia avvocato, sappi solo che le ragioni per cui decisi di intraprendere questa carriera di studio ora sono molto cambiate, direi che sono quasi in rotta di collisione con le prime.
Ma non voglio parlarti di questo.
Mi sono fidanzata, ovviamente mamma te l' ha già detto, lei ti dice sempre tutto, oppure qualcun altro che io non conosco e non voglio conoscere. Ci siamo conosciuti al matrimonio di Linda, era un invitato da parte dello sposo, insomma da quel giorno abbiamo preso a sentirci. Studia ingegneria anche se al momento ha bloccato gli esami, gli ho presentato nonna e a lei piace molto.
Papà sono arrabbiata.
Sono arrabbiata con te , sono stanca di dover rispondere alla semplice domanda: tuo padre cosa fa nella vita?
Io rispondo a tutti in modo diverso, sei morto, sei all'estero, mi hai abbandonato alla nascita, sei gravemente malato e in casa di cura.... Ma a lui non potevo non dirlo che sei in galera e che ci resterai per il resto della vita.
Ti odio anche se sei mio padre, ti odio anche se so che mi vuoi bene, ti odio perchè le tue scelte sono state egoiste, ti odio perchè hai fatto in modo che mi vergognassi di te, ti odio perchè so che non sei la persona che credevo fossi da bambina, ti odio perchè non sono mai riuscita ad essere un adolescente normale a vivere le mie storielle con leggerezza,a fumarmi una canna con gli amici, a fare tardi la sera e provare il brivido della paura di essere sola...invece no mi hai mandato dietro i tuoi angeli custodi, che io non ho mai visto ma che sentivo esserci.
Ti odio perchè mi stai facendo desiderare di scappare via dalla mia città perchè portare il tuo cognome non è facile. Non è facile far finta di non sentire i bisbigli quando mi allontano...è la figlia di.... poverina con quel padre....gli somiglia....per fortuna è femmina .... gliel'hai fatto lo sconto? 
Oh papà io volevo che tu fossi il mio principe azzurro, invece crescendo ho dovuto rendermi conto che tu eri un mostro, come hai potuto? Come può un uomo così dolce in famiglia essere una belva senza scrupoli fuori casa?
Oggi sono scesa al mare, mi sono stesa sulla spiaggia a fissare il cielo, era il nostro gioco preferito ricordi? Facevamo a gara a chi scopriva più figure bizzarre disegnate dalle nuvole. Lasciavi che vincessi sempre io così avevi la scusa per comprarmi il gelato e giustificarti con la mamma, allargavi le braccia e dicevi sconsolato : ha vinto devo comprarglielo per forza!
Mi mancano quei momenti, mi manca ancora non avere un padre.
Ma ho preso una decisione, andrò via. Lascio tutto, la casa, i soldi, i vestiti, perchè ancora oggi sono sporchi di sangue.
Mi odio, perchè finora non ho voluto guardare in faccia la realtà, come faceva una donna con un lavoro part time (che poi lavoro proprio non era) con un marito in galera a condurre uno stile di vita così alto? Da dove arrivavano tutti quei regali? I carnet d'assegni, le macchine nuove?
Oddio papà , non ho voluto vedere quello che era visibile a tutti, per non impazzire mi giustifico dicendo che ero solo una ragazzina immatura, ma stamattina guardando il cielo mentre la mia mano accarezzava lieve la pancia ho aperto gli occhi, non voglio questa vita per mio figlio, voglio portarlo lontano, voglio portarlo in mezzo a sconosciuti per renderlo libero.
Papà ti chiedo un regalo,
l'ultimo, lasciami andare da sola, non voglio angeli, non voglio aiuti, non voglio nulla se non una cosa, il tuo amore perchè so che di quello non potrei fare a meno.

eds fuga



6 commenti:

  1. ah, che storiaccia! e si tiene, si tiene bene! Ho rotto la diga e adesso vien giù la cascata!

    RispondiElimina
  2. Qui si sperimenta fuori dal perimetro personale. Bbbene bbbene, molto bbbene.

    RispondiElimina

Ho messo la moderazione non per censurarvi, ma solo perchè voglio essere la prima a leggere i vostri commenti una sorta di ius primae noctis.
L'ho messa anche perchè siccome non controllo quasi mai le mail, se qualcuno vuole mandarmi un messaggio privato ha la certezza che lo legga, nell'altro caso a volte passa pure un mese prima di...
Ciao a tutti, se non vi piace sappiate che a me non importa un fico secco.